Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2015

Flan pâtissier, o tarte au flan

Immagine
Souvenir de Lyon... perché è lì che l'ho provato la prima volta, e a pensarci bene era una situazione d'emergenza - albergo sorprendentemente pessimo, avventura per reperire la chiave della camera visto che di domenica non c'era servizio reception (appunto, vedi sopra), coniuge in allarme per   convegno imminente e relazione ancora tutta da preparare (di notte), insomma quella volta il flan della Boulangerie Paul fu una salvezza. Poi, naturalmente, uno esplora, prova e si fa una cultura su questo classico francese, che da quelle parti è un po' come la torta margherita o la crostata di marmellata per noi. Qualsiasi panificio o pasticceria ce l'ha nel suo assortimento e pure i risultati oscillano dalla "Perfezione assoluta" (crema in equilibrio tra latte, uova e vaniglia, tremolante al punto giusto, pasta cotta come il ciel comanda), passando per il "Meglio che niente" (uovo un po' esagerato) al "Come non si vergognano" (crema a pezz…